Archivio news

E’ conto alla rovescia per l’esame di maturità che il 9 settembre coinvolgerà 17 mila privatisti in tutta Italia. Un gran lavoro per scuole e istituti privati che non si è mai fermato nemmeno durante l’estate, nonostante le difficoltà dovute al Covid. Prove al via, dunque, a partire dal 9 settembre, con le commissioni che si riuniranno il 7 settembre per definire le modalità di svolgimento delle stesse prove e il calendario.

Anche per la sessione straordinaria l’esame si svolgerà in presenza in quegli istituti a cui sono stati assegnati i candidati. Resta, però, l’opzione della videoconferenza per particolari esigenze. La prova è divisa in cinque fasi: discussione dell’elaborato sulle materie d’indirizzo, analisi del testo di letteratura italiana, percorso multidisciplinare sulla base dei materiali predisposti dalla commissione, una relazione sui Percorsi per le Competenze Trasversali e l’Orientamento (ex alternanza scuola lavoro), domande sulle attività di «Cittadinanza e Costituzione».

 L’argomento dell’elaborato sulle materie di indirizzo è stato  assegnato ai candidati esterni dal consiglio di classe su indicazione dei docenti delle discipline di indirizzo ed è stato comunicato a ciascun candidato esterno entro il 24 agosto. Lo stesso candidato dovrà inviare il proprio elaborato entro il 4 settembre  (tramite mail) ai docenti delle discipline di indirizzo.

Per l’analisi del testo di letteratura  si farà riferimento al programma del relativo consiglio di classe, mentre l’accertamento delle conoscenze e competenze di PCTO e in tema di «Cittadinanza e Costituzione» avverranno solo se il candidato ha effettuato questo tipo di esperienze.

Infine, non meno importante saranno le regole di igiene da adottare durante le prove, identiche a quelle già sperimentate per i candidati interni al rientro dal lockdown: gel, mascherina e distanziamento necessario.

 

Le ultime news

23-09-2020

Scuole sempre più connesse con la nuova Didattica digitale integrata

Se la DAD (didattica a distanza) è stata “croce e delizia” per le scuole durante il periodo di lockdown - permettendo di evitare un sicuro e totale stop alle lezioni…

Leggi tutto
15-09-2020

DOCET: “LA SCUOLA E’ NEI SUOI STUDENTI”

A pochi giorni dal suono della prima campanella dopo mesi di silenzio nelle aule, anche i privatisti hanno concluso il loro percorso di studi. E’ questo per noi un grande…

Leggi tutto
10-09-2020

Rischio Covid-19 a scuola, la formazione a distanza può essere una valida soluzione

Magari non sarà come la “movida”, ma il “rischio zero” con la riapertura delle scuole non esiste. Non solo lo hanno ammesso gli esperti del Comitato tecnico scientifico, ma lo…

Leggi tutto