Archivio news

Dal 22 marzo è partita la procedura di aggiornamento delle graduatorie di circolo e di istituto di terza fascia per il personale ATA. Le domande si possono presentare fino alle 23:59 del 22 aprile 2021.Tali graduatorie avranno validità triennale (dal 2021-22 al 2023-24). Sono attese circa 2 milioni di domande. Il sistema quest’anno sarà completamente digitalizzato, spiegano dal Ministero dell’Istruzione, per consentire una valutazione delle domande più rapida ed efficiente. Gli aspiranti potranno chiedere, con un’unica domanda, l’inserimento e/o la conferma/aggiornamento di uno o più profili nelle graduatorie di circolo e d’Istituto. Ricordiamo anche come l’aggiornamento professionale sia fondamentale per migliorare la propria carriera e la posizione in graduatoria.

Chi può presentare l’istanza?

Può presentare domanda per l’inserimento nelle graduatorie di circolo e di istituto l’aspirante a supplenza in possesso dei titoli per uno o più dei seguenti profili:

  • assistente amministrativo
  • assistente tecnico
  • cuoco
  • infermiere
  • guardarobiere
  • addetto alle aziende agrarie
  • collaboratore scolastico

Quante scuole scegliere e dove

L’aspirante può indicare nella domanda sino a 30 istituzioni scolastiche nella medesima provincia che saranno valide, in presenza di organico, per tutti i profili professionali cui l’interessato ha titolo. Una di queste dovrà essere la scuola destinataria dell’istanza che sarà automaticamente posizionata al primo posto fra le sedi espresse. Per individuare le scuole di interesse utilizzare il sito web Scuola in Chiaro, disponibile anche all’interno dell’istanza. Chi è già inserito nelle Graduatorie permanenti (24 mesi) o nelle Graduatorie a esaurimento (D.M. 75/2001) e vuole scegliere una provincia diversa dovrà chiedere, contestualmente alla domanda di partecipazione, il depennamento dalle predette graduatorie. Le sedi esprimibili ai fini dell’inclusione nelle graduatorie d’istituto, sono, in base alla vigente normativa, gli istituti e le scuole di istruzione primaria e secondaria, gli istituti d’arte, i licei artistici, le istituzioni educative, le scuole – ivi comprese le istituzioni educative – speciali statali e i CPIA. Non sono, invece, esprimibili: le Accademie e i Conservatori, le istituzioni annesse, i convitti e gli educandati annessi a istituto.

A cosa serve la domanda?

Le graduatorie di circolo e di istituto serviranno, dall’anno scolastico 2021-22, per coprire le supplenze temporanee per la sostituzione del personale temporaneamente assente e per la copertura di posti resisi disponibili, per qualsiasi causa, dopo il 31 dicembre di ciascun anno.

Gli attori coinvolti

  • Aspiranti: presentano l’istanza dopo aver preso visione della normativa e aver letto le guide;
  • Uffici Scolastici Territoriali: stabiliscono la tempistica per la valutazione delle domande e richiedono le graduatorie;
  • Istituzioni scolastiche destinatarie delle domande: ricevono e valutano le domande presentate dagli aspiranti;
  • Dirigenti scolastici: individuano i destinatari delle proposte di supplenza breve e temporanea e stipulano i contratti con gli aspiranti.

Le ultime news

17-04-2021

La Scuola in Tivù – Percorsi di Maturità

La Maturità 2021, il colloquio, il nuovo curriculum dello studente. Sono i temi al centro del format “La Scuola in Tivù – Percorsi di Maturità”, in onda su Rai Scuola,…

Leggi tutto
08-04-2021

Maturità 2021: ecco il nuovo Curriculum dello studente

Diventa operativo il nuovo Curriculum dello Studente, una sorta di fotografia del percorso formativo con le esperienze in ambito scolastico ed extrascolastico. Il documento in formato digitale, importante sia per…

Leggi tutto
01-04-2021

Lavoro, ecco quanto conta la laurea e perché conviene studiare online

L’Italia è agli ultimi posti della classifica dei paesi europei per numero di laureati, mentre sappiamo quanto il titolo di studio possa incidere sulle possibilità di trovare più facilmente un…

Leggi tutto