Archivio news

Per riuscire nella vita, il titolo di studio è importante, ma non può essere il traguardo finale del proprio percorso di formazione. Oggi si parla sempre di più di life long learning, cioè di apprendimento per tutta la vita. E sono i fatti della vita ad insegnarci il perché. Basti vedere come il mondo sia cambiato negli ultimi due anni a causa della pandemia. Negli Stati Uniti, ad esempio, il 21% di coloro che non hanno un titolo di studio ha perso il lavoro, ma anche il 6% di coloro che invece possiedono un certificato accademico è rimasto senza occupazione.

La formazione continua è l’arma in nostro possesso per adattarci il più velocemente possibile al cambiamento e sappiamo benissimo che è la specie che si adatta meglio ai cambiamenti, a sopravvivere, e non quella più forte. Investire sulla formazione continua, quindi, è l’unica strada per garantirci un futuro lavorativo dinamico, ma stabile e soddisfacente. Grazie allo sviluppo delle nuove tecnologie, oggi è possibile seguire corsi di formazione di eccellenza comodamente da casa e frequentare anche un corso di laurea per realizzare il sogno di diventare Dottori.

Ma il segreto, lo ripetiamo, resta sempre la formazione continua e l’apertura mentale ad apprendere sempre nuove competenze, non solo quelle tecniche e le cosiddette hard skill. Secondo il World Economic Forum, nel prossimo decennio più di un miliardo di posti di lavoro saranno trasformati dalla tecnologia che richiede competenze tecniche, ma anche trasversali con un incontro di compiti digitali e umani affrontati al meglio da persone con una mentalità più ampia e olistica. E il Forum spiega anche che una mentalità simile “si è già vista nei talenti con background nel mondo delle arti. Spesso visti come dotati di conoscenze generaliste, rispetto agli assunti con background tecnico o Stem”, ma “la loro ampiezza di conoscenze spesso invece offre loro un netto vantaggio. Coloro che hanno qualifiche nel mondo umanistico sono anche in sintonia con l’apprendimento di molti argomenti nuovi e disparati, un altro vantaggio in un’epoca che richiede l’apprendimento permanente”.

Le ultime news

15-06-2021

Maturità 2021: domani si parte con 540 mila candidati

Sono oltre 540 mila i maturandi che da domani, mercoledì 16 giugno (alle 8,30), saranno chiamati a sostenere l’esame di maturità. Si tratta del secondo esame svolto durante il periodo…

Leggi tutto
15-06-2021

Istruzione e formazione: ecco le lauree e i diplomi più richiesti fino al 2025

Il mercato del lavoro muta in continuazione così come mutano gli scenari nazionali e internazionali. L’unica regola certa è quella di continuare ad apprendere per tutta la vita adattandosi ai…

Leggi tutto
04-06-2021

Diplomarsi e laurearsi online grazie alle opportunità messe in campo dalla Dad

Mentre la pandemia da Covid-19 sembra finalmente regredire nel nostro Paese, e mentre ci avviciniamo alla conclusione di questo difficile anno scolastico, è tempo di bilanci sulle cose fatte e…

Leggi tutto